Opinione pubblica

 
 
 

 

Questa è la città che tutti ci invidiano e che ogni giorno perde un pezzo della sua identità - Sonia Zabeo, Venezia

 
 
Bon dia Noemí, acabo de llegir el teu correu, em sembla increïble! Encara estic perplexa! Realment estem en una societat que en lloc d’anar avançant anem enrere, sembla que haguem tornat a l’època fosca dels anys 50, on l’autoritat era autoritària i no es donaven explicacions per res. Vosaltres, la gent del teu ram doneu color als carrers, els feu atraients i més en una ciutat plena de turistes. Quan ens passegen és molt agradable contemplar la feina dels artistes, la manera com van sorgint del no res la vostra creació o  parar-te un moment a escoltar la música que surt d’algun músic de carrer amb interpretacions excel·lents. Aquesta gent amb la seva mala gestió no s’adonen el mal que estan fent, ja que pel què dius has estat demanat els permisos durant molt temps... burocràcia!. Venècia no serà la mateixa sense els artistes al carrer. Ànims Noemí, de segur hi ha una solució. Ens veiem aviat. Una abraçada - Ma Antònia Cobo, Barcelona
 

Per quello che può servire hai tutta la mia solidarietà. - Marino Marinoni, Venezia

 

Non pensavo potesse succedere, soprattutto a Venezia. Spero che continuerai comunque a disegnare e dipingere, magari in un altro luogo e aspettando qualche giorno. Sinceramente non so cosa dire, se non.. continua! - Martino Marelli, Venezia

 
 
Mi dispiace molto Noemi, hai tutta la mia comprensione ed affetto. Coraggio, non mollare! Un abbraccio. - Alessandro Dasini, Venezia
 
 
Mi dispiace veramente! Cose da pazzi! Se fossi in te non lascerei perdere, pianterei un bel casino... però i mendicanti molesti, i fisarmonicisti da strapazzo ecc. fanno quello che vogliono e tu che ormai sei una parte di quel campo sto trattamento... che vergogna... sarebbe da mettere sul giornale... Ti sono vicina col pensiero, non arrenderti mai, coraggio - Camilla Emma, Venezia
 
 
Dear Noemi, we are so sorry to hear this. We will follow your blog and write something longer in a few days. Please keep us up to date. Our best wishes and support are with you. Much love and a big hug. - Luciano & Ann, United States
 
 
Cara Noemi, ciao sono Kostas, il ragazzo greco che volevo venire per frequentare un corso con te l' estate scorso. Purtroppo non sono riuscito a farlo. Forse l' anno prossimo, spero. Ho letto tutti i tuoi mail e voglio diro che io mi sento accanto a tutti gli artisti della strada. Putroppo per la nostra società "moderna" l' unico valore e il denaro. Fammi sapere se posso auitarvi in qualche maniera. A presto. - Kostas Tomtsis, Grecia
 
 
Per quanto mi riguarda, do la mia adesione, e colgo l'occasione per deplorare (ancora una volta) l'atteggiamento di un paese come il nostro:  altri, come la Germania, la Francia, o anche la Corea e Singapore, hanno da tempo capito che le risorse creative sono materie prime a tutti gli effetti, e hanno introdotto leggi a favore dell'insediamento dei creativi nei rispettivi territori, concedendo agevolazioni molto concrete per alloggi e atelier, sia di residenti che di stranieri, e altre misure per proteggere e incoraggiare il loro lavoro. Non è possibile che proprio in un paese come l'Italia si faccia fatica a far passare il principio che la creatività è -da sempre- il nostro petrolio, e che fra le poche industrie veramente redditive che l'Italia al momento può vantare, quelle creative (la moda e il design) sono tra le più rilevanti, e ci fanno onore in tutti il mondo. Diciamo la verità: siamo strani... Buona giornata a tutti. Gloria Vallese, Venezia 
 
 
Incredibile!!!! Non per essere il solito qualunquista, ma veramente viviamo in un paese di guano! Ti abbraccio forte e mi raccomando....non mollare! - Giangi Isola, Mestre
 
 
Ciao, come stai? Deduco da quello che hai scritto non tanto bene. Mi è dispiaciuto molto leggere la tua mail, ma penso che essere artista,  include molti disagi specialmente oggi , con l'arte ormai bistrattata dall'ignoranza che spesso cammina su due piedi e si veste di varie divise o abiti. Per quello che possa servire ti esprimo tutto il mio rammarico per il triste episodio che ti è capitato. Un grosso abbraccio e non mollare. - Gianni Carletta, Palermo
 
 
Ciao, ho letto la tua mail e mi ha rattristato molto quello che ti è successo. Sono stato diverse volte a Venezia ma sinceramente non ho mai avuto alcun fastidio dalla presenza degli artisti di strada. Sinceramente le ultime volte che sono stato ho riscontrato (da turista) che la città è devastata piuttosto dalle navi da crociera e dalla folla assurda di persone che sbarcano senza meta per poche ore aggirandosi di corsa per le strade. Penso che i veneziani dovrebbero eliminare questo problema e non i pittori dalle strade.
Boh... è un periodo nero. Nero come la coscienza dei potenti, arroganti e la prepotenti (ed aggiungerei ignoranti). Fammi sapere se io e Pia possiamo esserti utili in qualche maniera, sto pensando tipo una raccolta di firme o una lettera ai giornali... magari dammi un titolo di un giornale ed io scrivo una lettera, magari la pubblicano e qualcuno la legge... chissa possa servire a qualcosa, a sensibilizzare qualcuno. Tienimi aggiornato sui tuoi programmi, se rimarrai a Venezia oppure no. Hai talento a mio modesto avviso...
 
Ho scritto ed ho riportato il tuo (ed ho visto anche di altri artisti) caso al vicedirettore del giornale "La Stampa". Si chiama Gramellini e ha una rubrica ogni giorno molto seguita che pubblica storie vere che criticano situazioni burocratiche negative in Italia. Ha anche una rubrica su rai tre. Tempo fa pubblicò su questa rubrica proprio una storia relativa alla burocrazia assurda di Venezia. Pensa, avevano chiesto un sacco di permessi ed hanno negato l'autorizzazione alla stampa, con dei pretesti assurdi, che aveva fatto richiesta di fotografare dall'elicottero il giorno in cui nella laguna di venezia sono entrate 12 (dico dodici) navi da crociera. Morale della favola, a Venezia una foto no, non la puoi fare, ma dodici navi da crociera in laguna possono entrare lo stesso giorno... che senso ha???? Magari è interessato anche alla tua storia e la pubblica sul quotidiano e sensibilizziamo qualcuno... chissà... - Giovanni Pansini, Bari
 
 
Ciao, eri su LaNuova oggi. Hai tutta la mia solidarietà, dimmi se posso qualcosa: per esempio 50 disegnatori in campo... - Diego Candido Cattarin, Mestre
 
 
Ciao Noe, ti leggo solo ora e purtroppo non sapevo niente del tuo impedimento a lavorare in campo e questo mi dispiace tantissimo, è proprio in atto un vero e proprio rastrellamento dai connotati repressivi di stampo "nazista" e tutto questo è riprovevole e vergognoso. Sapevo purtroppo invece quello che è successo ad Aras, che mi aveva impressionato e vergognato non solo come artista ma soprattutto come veneziano. Ancora una volta città d'arte che sembrano aperte a tutte le forme artistiche e orgogliose di accogliere artisti stranieri, si scoprono invece chiuse a difendere il loro fortino, così invece di essere un crocevia di incontri e di opportunità di crescita e di confronto fra artisti diversi diventano delle "enclavi" dove si applica solo il rispetto della burocrazia e dei regolamenti, quando l'Arte è tutt'altro, un valore aggiunto che valorizza e non deturpa la città, ma come sempre purtroppo, le persone preposte a cambiare queste cose di Arte non ne sanno niente, sono solo dei politici incapaci. Per quanto riguarda le proposte da mettere in atto, al momento devo pensarci, ne riparliamo magari di persona lunedì 4 Novembre davanti all'ufficio Protocollo, intanto hai tuta la mia solidarietà e nel caso il mio aiuto. - Eros Cazzaro, Mestre
 
 
Ciao Noemi, I don't understand why the city is persecuting street artists. Being an artist does not make a person a criminal! I'm so sorry this is happening in your beautiful city. How are things for you since the police stopped you? Have you found another place to draw? Or have other incidents taken place? Wishing you all the best. - Judith L. Roth, Indiana
 
Ciao cara, mi dispiace per l'accaduto e se fossi in te invierei la mail al Gazzettino e La Nuova Venezia. Come cittadina che espone un problema/sopruso dovrebbero pubblicartela. Inoltre questi vigili così solerti e paghi delle loro piccole soddisfazioni sadiche quotidiane farebbero una figura sufficientemente mediocre. Un abbraccio. Rosanna Corrò, Venezia
 
 
Condivido la vostra battaglia, l'Arte è sempre desiderio di bellezza in una realta' senza tempo. Comunica la tua GUERRA SANTA ALLE ISTITUZIONI. Coraggio... - Stefano Vianello, Venezia
 
 
Conosco di persona Noemi Carrau, l'artista protagonista della vicenda e autrice del blog "S.O.S. Artisti di strada!". E' una ragazza spagnola che ama profondamente la nostra città, ha insegnato a disegnare ai miei figli, fatto diverse mostre in città, conosco le sue opere e amore per quello cha fa: merita il nostro aiuto e solidarietà... Un bacio a tutti e a presto! - Stefania di Fresco, Venezia
 
 
Bon dia Noemí. Comprenc la teva impotència per aquesta situació, i que demostra un cop més, que per a les autoritats -polítiques- sols els preocupa (i potser ni això) difondre imatge de suport per a les accions de caire internacional, oblidant l'art “dels de casa”, que n'ha sigut l'iniciador. No conec cap consell per a quan l'administració és tan absurda. Salutacions. - Joan Nolla, Mataró
 
 
Sembla increíble que una ciutat com Venècia pugui pasar això. Espero que es reconduexi la situació el més aviat possible. Molts ànims!! - Jordi Isern, Barcelona 
 
 
We are French friends of your father Joan and we love Venice too. We support you in your fight and support also all street painters. - Famille Bausmayer - Man, Francia
 
 
Hola Noemí: Todo lo que cuentas es realmente bochornoso y patético, y demasiado parecido a esta tierra de conejos llamada Hispania – en realidad todos procedemos del imperio romano – y por lo tanto, no me sorprende en absoluto la actitud de la Ley. No se hubiera atrevido con un artista famoso, pues este hubiera ido a un abogado y les ponía una demanda del copón. Pero con los artistas que como tú intentan salir adelante como pueden, bajo el yugo de esta crisis enfermiza, pues no hay nada que hacer. Y lo más lamentable es que pagáis justos por pecadores, porque apuesto que sí hay gente que de forma ilegal utiliza la calle para propósitos poco lícitos. Gracias por haberme informado del tema, y por supuesto, recibe todo mi apoyo. - Marta Teixidó, Barcelona
 
 
Bisognerebbe fare un flash mob invitando tutti gli accademici e gli artisti che conosciamo a Venezia ad invadere un campo per un giorno! - Monica Bosco, Venezia
 
 
Ottima idea! Sarebbe da proporre la giornata dei pittori a Venezia, come già c'e una giornata per i cori ed i musicisti, così si dovrebbe istituire una giornata per i pittori. In tutti i campi e le strade abbastanza larghe, lasciare la possibilità, previa iscrizione, a chiunque di mettersi fuori a dipingere, meglio se in primavera o autunno, che sono i periodi più indicati. Fare un fine settimana o addiritura una settimana intera per gli artisti, porterebbe gente un po' meno disatenta nella nostra città. - Marco Cortese, Venezia 

I read your Email about the government making you stop drawing in the square.  The people of Italy must rise up and oppose such oppression or art will become a thing of the past.  How can a place of such rich artistic history become a place where jack booted thugs crush the neck of the artist?  Government...... What a shame. - Russell Wonderly, California
 
Ciao, ho guardato il video, che vergogna veramente... Mi dispiace per la tua esperienza e sono d´accordo che bisognerebbe  salvare l´Arte di strada a Venezia ma, come sembra, bisogna risolvere il problema sopratutto al livello burocratico... Cioe´ come ricevere i permessi per lavorare per strada come artista piu facilmente? Perche come sembra, ricevere il permesso e´il problema principale... per poter tranquillamente lavorare per strada.. Bisogna andare al ufficio dove si fanno sti permessi e chiarire il problema. Magari con un supporto dei media locali o nazionali, nel modo che il problema si pone a tutti, non solo ai artisti, ma che tutti lo sanno che c'è un problema di questo tipo. Penso che se si presenta il problema al livello internazionale, ancora meglio... penso che tutti i turisti, visitatori, viaggiatori che vengono a venezia ogni giorno sono contenti e non solo..si aspettano di trovare gli artisti di strada sono una cosa indispensabile per una città come Venezia... perciò gli artisti di strada a Venezia devono resistere, e non che stanno sparendo, come sembra.

Io non vivo più a Venezia da 4 anni, ma prima che ci abitavo, mi ricordo nel giro di 5 anni che ci ho vissuto la´... si sentiva la
differenza dal inizio che c'erano molti artisti di strada e lavoravano più facilmente e poi dopo che già mi ricordo sono cominciati dei problemi... Mi ricordo amici che fanno spettacoli di strada avevano lo stesso problema già quella volta... insomma, praticamente non so come aiutare, posso condividere dei video e informazioni per fb nel pubblico internazionale che ho... ma sopratutto dovete risolvere il problema voi che ci abitate ancora a Venezia!

Praticamente risolvere il problema vuol dire avere il permesso per lavorare, perciò... come fare? Perche non vi danno dei permessi? Avete qualche amico avocato? Quelli sanno di solito meglio le leggi che noi artisti :) Magari fare sapere ai politici della cultura che c'è un problema, se ancora non si sono resi conto... ma un problema di esistenza... esistenza del Arte di strada.. che e´un Arte necessaria come quella di biennale.. non è che se biennale porta più soldi alla città allora è più importante... si, siamo nel mondo di capitalismo schifoso, ma bisogna non dimenticarsi... e se qualcuno si dimentica, allora bisogna ricordarlo che: Arte di strada è una maniera di Arte che ci deve essere rispettata ugualmente come quella di fare mostra di Biennale... anche se non porta stessi soldi... e sopratutto Arte di strada a Venezia è necessaria e che ci deve esistere! Non è tanto difficile capire questo. Magari è piu difficile per loro a capire questo: perche fare qualcosa che non porta soldi? Allora la risposta sarebbe: perche soldi non sono tutto... c'è anche l'anima... e penso che tutti hanno un idea cosa vuol dire la parola anima... e se Venezia ha un anima penso a quel anima le piacerebbe avere dei artisti di strada per le strade veneziane, dipingendo o facendo dei spettacoli, quello che sia... in una città come Venezia, ma proprio sì!!! Tutto qui...

Allora io auguro il meglio nella battaglia e speriamo veramente che fiorisce di nuovo l'Arte di strada a Venezia come dovrebbe!
Se posso aiutare in qualche maniera, fatemi sapere per email o fb. -
Veronica Ban, Berlino
 
I am so sorry for the roadblocks you and other Venetian artists are encountering. What a shame and disgrace. Keep on being strong, and creative. - Yvonne Tabalotny, Australia 
 
 
Ciao, cara! È veramente un peccato che non si capisca un fico che cosa tu stavi facendo, porca miseria! Mi dispiace, davvero, che cazzo di paese! Coraggio, Noemi. - M. Àngels Marengo, Barcelona 
 
 
Mi dispiace tanto! Per tutti noi creativi e artisti è durissima... le istituzioni ci hanno abbandonato. - Daniele Scarpa, Venezia
 
 
Scusami carissima, se mi sono permesso di chiamarti cosi, ma meriti tutto il mio affetto e la mia vicinanza anche se sono lontano. Mi sono preso alcuni giorni prima di risponderti perché la cosa ha turbato molto anche me,pensa che mi sono stampato la tua lettera e tutte le volte che la rileggo non riesco a capacitarmi come ciò possa esserti accaduto. Io mi sono fatto un'idea un po più vasta del paese Italia e dove andrà a finire se continuiamo di questo passo, Cosa ci vogliamo aspettare da un ministro che alcuni anni fa (Tremonti) esternò questa infelice frase: Provate a farvi un panino con Dante!!! Con la cultura no ci si mangia diceva, e il nostro popolo pecorone tacque in silenzi, poi l'anno scorso se ricordo bene Hanno messo come ministro Sandro Bondi ai beni culturali, mentre Pompei crollava e Sibari si allagava!! E' venuta meno la cultura e il senso civico mentre i tagli aumentavano e molto ancora ci sarebbe da dire fino ad arrivare alla Tua, anzi nostra bellissima città che è Venezia così piena di Arte e di bellezze che tutto il mondo ci invidia insieme a tutti i nostri tesori sparsi nel nostro ormai stanco e morente paese che pensa solo a calcio, prostitute, veline, inciuci tra politici che preferiscono, anzi tollerano, transatlantici che scorrazzano sulla laguna e sputano sulle persone come te che la amano, respirano e la vivono e le rendono onore e vita sotto forma di Arte da ritrasmettere a tutti coloro che hanno voglia di viverla e portarsela con se su una tavolozza!!! Io mi domando come abbiamo potuto ridurci così? Se penso che anche qui in Toscana e per essere più precisi nel Chianti dobbiamo ringraziare gli stranieri, come inglesi, tedeschi, e molti altri che hanno saputo amare e valorizzare questo territorio e renderlo unico al mondo, che se era per noi chissà dove eravamo finiti?

Ma tornando a te, ti dico cara Noemi che tu sei una tipa in gamba molto forte e piena di risorse e creatività che ti permetterà di rinascere come l'araba fenice è rinata dalle sue ceneri e ancora più forte e determinata che mai, in barba a tutti i vigili e l'autorità competenti, nessuno ti può racchiudere o tarpare le tue ali, magari riscoprirai un posto ancora più unico e affascinante del Campo San Cassian o magari tornerai a dipingere e creare propio Lì!!! Mi raccomando tienimi aggiornato sui risvolti che mi stai molto a cuore tu e la tua bellissima Arte!!

Non arrenderti ne ora ne mai e non pensare di lasciare la città mi raccomando, anche se stanno facendo di tutto per invogliarci a farlo, dio come hai ragione quando dici che è inutile lamentarsi e piangersi addosso!!!! Reagire e resistere resistere resistere!!Quello che non ti uccide ti rende più forte! Ricordalo! A presto, con affetto - Massimo Camaiani, Toscana
  

Venezia venduta si fa penetrare da bastimenti di 300 mt ma non ha spazio per un cavalletto - Enrico Simionato, Venezia

 

 
Ciao Noemi, sono Simone. Ci siamo conosciuti alla Scuola Internazionale di Grafica, di Matilde. Sono rammaricato per quanto accaduto... Come vedi l'Italia, paese che detiene la maggior parte delle opere artistiche mondiali, non apprezza e non incentiva affatto i talenti artistici o creativi e nemmeno qualsiasi cosa orbiti intorno a qual fosco ambito che si chiama arte... Ancor più i nostri politici e amministratori che si fanno belli con i loro regolamenti (perchè fa comodo a qualcuno) e poi te li sbattono in faccia perchè te artista, per loro, non sei nessuno (quelli alla Biennale, a cui ti sei riferita tu sono altri artisti... quelli portano soldi, tanti soldi!). Che tristezza, questa è l'Arte di oggi! Quella "fatta" dai galleristi e dalle grandi esposizioni... il resto è... proprio nulla! Comunque, tanto per restare banali (come i tuoi amici vigili), sarebbe una cosa interessante interpellare le IENE o IL CABIBBO (in Italia se non "sputtani" qualcuno in TV non ti considerano!). Ma la tua storia avrebbe tutto in regola per poter approdare in TV ;-) Non perderti d'animo, magari continua (nelle isolette - Murano, Burano, ecc.) in qualche altro modo... non so!
Errare per l'Isola Fantasia è comunque un ottimo approdo, un luogo in cui restare e farsi coccolare, visto che intorno, il mare, è popolato di squali! Ciao, Simone... buona fortuna. -
Simone Cardella, Venezia
 
 
Hola Noemí! A mi no me atrae mucho el arte, pero un día pasamos por una sala de exposiciones que hay en Mataró (Barcelona) y mi hija quiso entrar... Para nuestra sorpresa, estaban tus cuadros expuestos y mi mujer y yo, un servidor, quedamos atónitos con la belleza de tus cuadros. Yo me he enamorado de todos. Es increíble como me siento atraído por ellos! Felicidades, espero poder seguir disfrutando de tu Arte mucho tiempo y que vuelvas a exponer en Mataró muy pronto. Felicidades otra vez, un cordial saludo. - Francisco Javier Carrasco López, Barcelona
 
 
Tu meriti davvero tanto... Se posso fare qualcosa x te io sono qui. - Alessandra Russo, Venezia
 
 
Benvolguda Nacasona: em sembla un tema fantàstic per posar-lo en mans de Change.org o de Avaaz.org. Entitats transnacionals que movilitcen centenars de milers de sigantures electròniques pel mon sencer a favor de causes com la teva. Es podria ofegar al síndaco de Venecia amb aquesta aclaparant protesta massiva virtual. Una abraçada i molta sort en el plet. - Modest i Concepcio, Barcelona
 
Buona sera, lei ha ragione di difendere tutti gli artisti di strada, come te, gli due altri musici che avevamo incontrato sono veramente formidabili, sopratutto Claudiu Lazarciu (hand pan player from Romania!). Una fotografia del mio viaggio in giugno a Venezia: il più bello viaggio per noi! Venezia è una bomba culturale sopra la nostra terra!!! Una città per la gente, un modo di vita calma di sestiere senza automobile, un grande lusso, oggi per noi! À bientôt, encore bravo pour ton travail! - Jean-Yves Le Cuziat, Francia
 
 
Non darti per vinta!!! Prova a chiedere e richiedere il permesso! È assurdo però quello che hanno fatto! Hai tutta la mia solidarietà. Ps: Sei bravissima! - Silvia Galluccio, Venezia
 
 
Cara Noe, è veramente brutto vedere queste cose. Amo la mia libertà e quella degli altri. Un abbraccio, ti sono vicino. - Stefano Provinciali, Venezia
 
 
Bona nit, sé que pot ser és massa tard, però avui he pogut veure el vostre correu i, certament, és vergonyós el tractament que sense més ni menys els policies venecians donen al pintor... Potser darrere de tot això hi havia alguna denúncia d'alguna persona envejosa; no creieu???? De totes formes aquestes maneres són del tot denunciables, vergonyoses i parlen molt desfavorablement del nivell moral i personal de la policia veneciana. No sé dir-vos què fer per tal de lluitar contra això, i, de totes formes, crec qu'arribo un pèl tard per fer-ho, doncs suposo que molts us hauran donat moltes idees, oi??? De totes maneres és un asumpte per no deixar sense denunciar i que es faci justícia en favor dels pintors i artistes del carrer que no fan mala ningú i realment treballen pel que realment els agrada, que no ho fan per ànim lucratiu... Molta sort i ànims. - Isabel Gallego, Barcelona
  bel 
 
 
Ciao Noemí, ieri sera ho letto la tua email e devo dire che mi ha reso triste. Non è questa la città in cui sogno di vivere e di crescere mio figlio. In questa città vengono tutelati solo gli interessi di alcune categorie - tipo finti artisti che espongono falsi quadri - e non vengono mai premiati il coraggio e le idee di chi viene da fuori, come te. Mi dispiace molto e mi vergogno di questo Stato ignobile. Se può consolarti, non sei stata l'unica. Questa estate, un pittore "abusivo" che di solito lavorava vicino Campo S. Giacomo è stato arrestato e malmenato da una pattuglia di vigili. Però quando si tratta di arrestare i venditori abusivi di borse i vigili non ci sono mai. Mi piacerebbe condividere il tuo triste racconto su Facebook e mostrare - a chi vive in questa città - come e perché lentamente Venezia sta morendo.Un forte abbraccio. P.s. Erika dice che dovremmo organizzare un sit-in a San Cassiano e metterci tutti a disegnare insieme. - Matteo Gabbrielli, Venezia
 
 
Condivido perfettamente e sono disposto a rompere le scatole al comune finche qualcosa accada. Ho capito che per ottenere dei risultati bisogna fare gesti estremi... - Pasquale Lentini, Venezia
 
 
Cara Noe, qui Lmoro anche a nome di tutti quelli che non hanno potuto fare a meno, osservandoti al lavoro in campo durante questi anni, di soffermarsi incuriositi prima e meravigliati poi dal tuo mondo fantastico e dalla tua espressività così originale nel rappresentare questa città. Sono molto dispiaciuto per quanto ti è accaduto e spero che ci sia il modo di invertire questa tendenza ad appiattire ogni prospettiva e creatività su un orizzonte consumistico soprattutto qui ed ora, ma certo non ci si può aspettare molto dalle autorità e dunque che fare? Onestamente non so, ma se hai in mente qualcosa  io sono con te e sono sicuro che non ti farai scoraggiare da episodi come questo. Hasta siempre Nacasona!!!! - Luca Moroni, Venezia
 
 
Ciao, non ci conosciamo, ma ti scrivo per mandarti un abbraccio e per dirti grazie per ciò che fai per la città intrappolandola in coloratissime tele. Ho letto un post in rete e mi sono rattristata nell'apprendere che ancora una volta l'ignoranza e l'amarezza che purtroppo pervade molte persone, sia cieca di fronte a quella gente che ama Venezia davvero, e che tutto fa, meno che provocarle un danno, sia esso economico o di qualsivoglia tipo. Però poi ho dato un'occhiata ai tuoi lavori, e quella tristezza si è fatta piccola davanti a tutto quel colore! Lo so, le buone vibrazioni non ti faranno avere il permesso per poter dipingere legalmente (legalmente??? robe da matti!), ma fanno sempre bene! Buona giornata! - Sara Bruxada, Venezia
 

Tutta la mia solidarietà Noemi! Brava Noemi, sono d'accordo con te! Sono con voi giovani onesti che cercate di avere un futuro, facendo un lavoro che vi appassiona! Anch'io ho una figlia di 31 anni, che per fortuna lavora, ma oggi per voi giovani non è facile per niente! Ho seguito anche la storia del pittore Aras, sono scandalizzata come siete stati trattati! Io ammiro chi sa disegnare (io non sono capace) come anche chi sa suonare uno strumento! Venezia città d'Arte e di Artisti. Fanno di tutto per frenare i veri artisti e condonono tutto ai furfanti! Tenete duro, alzate la voce! Ciao e' un piacere conoscerti, farò pubblicità senz'altro! Buona serata - Rosita Andreani, Venezia

 

Cara Noemi, non ci siamo salutate prima che io partissi... ed io che credevo di lasciare la nostra amatissima venezia per pochi mesi, sono passati quasi due anni... Ti seguo sempre e sei sempre piu' brava. Mantieni intatto questo amore per la laguna nonostante tutto e tutti. Non sai quanto mi manca la vita tanguera, gli amici, Giovanna... i Chicchi, le passeggiate per le calli di notte col caldo e col freddo, ma la mia bimba e' tutto questo ed ancora di piu' messo insieme, in uno sguardo di qualcuno che deve ancora scoprire il mondo e chissa' magari un giorno sara' lei ad abitare a Venezia!! Ti abbraccio fortissimamente! - Pat Ferro, Venezia

 

Ciao, non ci conosciamo, ti ho visto tante volte in campo, ti chiedo l'amicizia soprattutto per dirti che mi dispiace tantissimo per quello che è accaduto, Venezia non è più la città dove ho scelto di abitare 25 anni fa. Sta diventando fredda e vuota... Ultimamente questa città ha perso la sua anima, bisogna che la ritrovi in fretta, cominciamo a dire al Comune che educhi i vigili a capire la differenza tra occupazione di suolo pubblico e fruizione degli spazi aperti. Forse bisogna dirglielo che chi occupa non sono i pittori, i bambini, i vasi da fiori, quelli si godono la città. Quel poco di spazio vitale che ci è rimasto. - Ludovica Fanti, Venezia

 

Povera Venezia mia, come ti stanno uccidendo! - Federica Mariuzzo, Venezia

 

 

L'Arte spesso si scontra ed è circondata dall'ottusità dei mediocri. Di chi vuole chiudere tutto in un confine, giudicando o abolendo
Ed una città d'arte come Venezia dovrebbe dar spazio e modo all'Arte d'esprimersi in qualsiasi essa si modo si manifesti, proprio come dici Tu Noemi. E l'anima di un artista non si piega ne si piegherà mai a questi limiti.
- Lucia Carraretto, Venezia

 

 

La grandezza di un artista sta nel vedere e mostrare agli altri ciò che gli altri non sono in grado di vedere e di capire. Non farti fermare... :-) - La Fabrika del Tango, Bologna

 

 

Noemí Carrau, artista per metà veneziana e per metà spagnola, giovane, e di grande talento è stata vittima, ieri, della cosa più brutta che possa mai capitare ad un'artista: l'hanno cacciata dal posto in cui lei ha dipinto tutti i giorni, per 4 anni, le hanno messo divieto di esprimersi. Le hanno negato, da sempre, il permesso per tutta la durata di questo periodo, ben 1460 giorni, durante i quali lei ha conosciuto gli abitanti di San Cassian, e li ha osservati, con lo sguardo discreto della pittrice vivere le loro giornate, li ha raccontati attraverso i colori, giorno e notte. Ci hanno tolto una narratrice del quotidiano e della bellezza, chi più ci racconterà? chi racconterà i veneziani? il Comune di Venezia dovrebbe avere più cervello e meno manganello... - Alessandro Burbank, Venezia

 

 

Allora vi racconto un episodio accaduto a me:arrivo a p.roma scarico 5 quadri dalla macchina li porto dove sono i taxi (motoscafi) e attendo che arrivi un mio amico con il suo taxi x portarmi a Murano. Mentre parlo con altri taxisti arrivano le vigilesse di Ple. Roma chiedono di chi sono i quadri, io le rispondo miei. A quel punto vogliono farmi il verbale x abuso di suolo pubblico, a quel punto un pochino incazzato le ho chiesto se nel frattempo che aspettavo il taxi dovevo mettermi i quadri in testa o dovevo metterglileli nel suo culo naturalmente davanti a una trentina di persone. A quel punto le vigilesse arrosite se la sono data a gambe, la stessa cosa la doveva fare la ragazza chiedendo ai vigili se poteva addoperare x dipingere le sue corna al posto del cavaletto  -Germano Locatelli, Venezia
 
 
Brava. Ormai ti xe una dee poche che se rivolta  io ci sono. Siamo qui. Dovremmo fare una petizione da presentare in comune. Potrebbe essere? Se è da firmare qualcosa redigere uno scritto, cercare di parlare con persone magari più competenti. Ne parlerò anche con mio papà. Una vergogna. La cosa piu bella per i nostri figli negata per una città passerella dei vip. Venezia è morta. L´abbiamo persa drammaticamente... pensa che in campo santa margherita i putei i ga pianta i fiori intorno ai alberi come simbolo di pace. Il comune voeva darghe ea multa e i ghi ga fati cavar - Barbara Tagliapietra, Venezia 
 
 
Io non la conosco... ma quando uno divulga arte per me e' sempre ben accetto... ho fatto l'educatrice per anni... mi basta vedere questa foto per capire cosa c'e'dietro arte e tanta tanta passione per il prossimo. Brava Noemi ♥♥♥♥♥♥ Ho chiesto anche l'amicizia a questa ragazza. Vediamo se possiamo fare qualcosa per lei... che se lo merita... una che fa educazione e prevenzione nel medesimo momento... va sostenuta alla grande!!! Bisogna darghe na man a sta fia. Se tratta de farghe a capir a sti 4 benpensanti che ja cultura se fa anche nee strade e siccome suia cultura e sul sociale lor signori hanno ristretto le risorse... ben vengano iniziative come queste! - Nikita Marcos, Venezia
 
 
 

Te li vedi i nostri eroi in divisa multare un gruppo di signore tedeschi dal fianco abbondante o di studenti americani discinti che fanno uno delle centinaia di corsi di pittura en plein air a Venezia? - Matteo Savini, Venezia

 

 

Sbaglio o a Roma gli artisti di strada sono un'attrazione gradita anche dai turisti...? - Monica Francesconi, Venezia

 

 

Lo credo anch´io: occupatissimi a stroncare ogni segno di vita locale, a quanto pare. Ma quando si tratta degli energumeni che vendono prodotti contraffatti a ogni angolo vale la regola "alla larga dalle spalle larghe", che non si sa mai.. Vero e lo sono anche a Venezia (presenza gradita, in linea di principio). La differenza? A Roma lo spazio è tanto, a Venezia ogni centimetro quadro vale una fortuna e fa gola a troppi... Detto questo, quel regolamento comunale è incivile e viene applicato in modo kafkiano. Vuoi lavorare come artista di strada? Ti devi mettere in lista di attesa, ma la lista è più lunga di quelle di certi ospedali disastrati del sud, quando hai bisogno di una visita iper-specialistica. Hai presente il meccanismo di certe burocrazie? Prendere la gente per stanchezza, affinché se ne vada altrove. Questa ragazza ha fatto domanda, ha aspettato tre anni. Dopo tre anni cosa riceve? L'autorizzazione? Noooo, la visita dei vigili e l'intimazione a smettere di lavorare. Quel regolamento va cambiato, 3 anni di attesa per una richiesta è una cosa indegna. - Marco Gasparinetti, Venezia

 

 

Inutile, questa e' l'amministrazione del NO TUTTO - Alessio Ferronato, Venezia

 

 

In questo mondo grigio,sei un raggio di colore, ecco la tua colpa,invece di incentivare queste meravigliose iniziative, e aiutare i ragazzi a conoscere l'arte e la creatività in tutte le sue forme, soffocano ogni iniziativa sventolando qualche codice civile o legge che vieta questo e quello... Non ti conosco ma ti appoggio e me ne dispiaccio!!!! Vergognaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!! - Claudia Manfren, Venezia

 

 

Viviamo in un sistema folle. - Renata Folin, Venezia

 

 

L'arte fa pensare e crea bellezza... in questi momenti e' proibito riflettere su un'idea o proposta perché risveglierebbero le coscenze... che devono rimanere assopite e bacchettate, inciucciate con leggi di una falsa estetica e di un falso perbenismo... mentre i bimbi devono crescere davanti a tv e video giochi ecc... - Arteorafa Luciano, Venezia

 

 

 

Fantastica Noemi. Que tus palabras sirvan para hacer de Venecia un ciudad de arte, vivo, popular, compartido, donde todos puedan expresarse libremente. Ánimos Noemí, no dejes que ninguna absurda ley te prive de tu entusiasmo por difundir el arte y compartir la creatividad. La pincelada de tu huella no es en vano. Brava! - Màbel Gual, Barcelona

 
 

Cara Noemi, come veneziano mi vergogno di come l'amministrazione pubblica applichi i regolamenti, di come lo faccia pesantemente con le persone dabbene e come vigliaccamente lasci altri delinquere. Bisognerebbe andare a parlare in comune, magari con un avvocato che abbia voglia di perorare la causa. - Giulio Lattuada, Venezia